Guarda all’interno del DOP: l’alfabeto fonetico e altro


Struttura del dizionario

Per ascoltare le pronunzie è necessario attivare il player flash che può essere scaricato gratuitamente cliccando qui.Ascolta la pronunzia

tra voci del lessico ordinario tecnicismi specifici di particolari discipline nomi propri di persone di famiglie distituzioni di localita il dizionario dortografia e di pronunzia registra un numero di vocaboli che nella prima edizione a stampa del 1969 era di circa centomila e che savvicina ai centoventimila nella nuova edizione multimediale del 2007sono numeri alti forse i piu alti che fossero compatibili con una mole non ingombrante e con una presentazione non astrusa di vocaboli dogni sorta appartenenti in maggioranza alla lingua italiana in parte minore propri duna sessantina di lingue diverse ma pur sempre usati con qualche frequenza o usabili con qualche probabilita in contesti italiani ce posto in questo dizionario per parole duso quotidiano come avere ed essere questo e quello giorno e notte e per voci e usi dun solo autore come il dantesco appulcrare di parole non ci appulcro ce posto per un arcaismo come imbolare e per un neologismo come matusa per un dialettalismo plebeo come magnaccia e per uno snobistico forestierismo come cafesociety per una parola familiare come micio e per un termine dotto come limnotrago per una frase storica come in hoc signo vinces e per una locuzione tra scherzosa e gergale come mac pi cento per il nome delle izvestiia o dellunter den linden e per il nome dello stabat mater di corcira di piove di sacco di scoronconcolodi tutte queste voci il dizionario da soltanto come dice il suo stesso titolo lortografia e la pronunzia non ne da i significati se non in pochi casi in cui la loro sommaria indicazione senza pretese di completezza ne di precisione tecnica possa servire a far riconoscere luno dallaltro diversi vocaboli duguale scrittura cosi mentre di banana o di susina si dice solo che sono sostantivi femminili di pesca con l aperta si dice in piu che e nome di frutto cioe se ne dice quel tanto che basta per distinguere a colpo la parola dallaltra omografa ma con l chiusa che significa invece il pescare o il pescato le indicazioni sommarie dei significati sono racchiuse tra virgolette se i significati poi sono piu duno ma la parola e una sola come appunto nel caso di pesca pska per il pescare e il pescato sono separati fra di loro soltanto da un punto e virgola in altri casi invece come quello di sceriffo magistrato britannico o americano e di sceriffo nobile mussulmano che sono due voci dorigine e storia diversa coincidenti solo per caso nella grafia e nella pronunzia le virgolette si chiudono dopo il primo significato e si riaprono per il secondo