Pagina d’apertura

Guarda all’interno del DOP

Prefazioni

Prefazione al nuovo DOP multimediale


Guarda all’interno del DOP: l’alfabeto fonetico e altro


Prefazione al nuovo DOP multimediale

Per ascoltare le pronunzie è necessario attivare il player flash che può essere scaricato gratuitamente cliccando qui.

dal tempo delle edizioni del dop come libro che si sono succedute negli anni 60 70 80 a questo nostro tempo in cui lopera si presenta di nuovo allattenzione del pubblico italiano sono cambiate assai cose ed e naturale che siano cambiate non fossaltro perche i lettori doggi sono i figli o i nipoti dei lettori dallora e hanno abitudini ed esperienze che non combaciano piu con quelle dei genitori e dei nonni ma ce qualche ragione in piula radiotelevisione di stato operava in regime di monopolio ed esercitava in fatto di cultura un ufficio pedagogico che si puo anche esser prestato a discussioni e a critiche ma di cui si puo rilevare a conti fatti unindubbia efficacia largamente positiva riguardo in particolare alla lingua la radio nazionale offriva aglitaliani un modello non certo ideale ma concreto con cui confrontare i loro usi personali e municipali favorendo un processo di unificazione paragonabile per il parlato a quello che cinque secoli prima linvenzione della stampa aveva favorito nella lingua scritta oggi lequilibrio tra radio e televisione e venuto meno a vantaggio di questultima il messaggio della radio qualunque fosse era affidato tutto e solo alla voce umana che doveva arrivare allorecchio degli ascoltatori nitida e sicura da esser seguita e capita da tutti da non parere a nessuno estranea la televisione oggi tanto piu diffusa parla in primo luogo allocchio degli spettatori cattivandone linteresse col rapido inseguirsi delle immagini siano queste vere o virtuali dambienti vicini o di paesi sconosciuti studiate o impreviste e le voci che vi sovrappone servono spesso poco piu che da supporto a quel certo modo di gesticolare di ammiccare di sorridere quando pure non si confondano tra loro nel vociare confuso di qualche dibattito non ben regolato e la televisione non e piu una sola il progresso tecnico ha reso possibile il moltiplicarsi delle reti e laffermazione di un principio di liberta che ne e stata sollecitata ha trascinato la rai nel mare aperto di una concorrenza nazionale e internazionale in cui le rimane pur sempre possibile di primeggiare a patto pero di sottostare a quelle statistiche delludienza dellaudience alle quali gran parte del minuto pubblico e della stampa mostra di portare in difetto di un proprio spirito dosservazione una cieca fede la concorrenza si riflette nella condizione fatta piu difficile della lingua italiana compressa come tra il dilagare di un vero o presunto inglese a uso lingua franca e il serpeggiare sotterraneo di rivendicazioni locali e dialettali